024982696   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.      

Tutte le cure che forniamo sono volte a correggere reali disturbi, risolvere dolore o disagio, ripristinare perdite funzionali o inestetismi, convinti che il nostro intervento debba sempre considerare innanzitutto il benessere e la soddisfazione della persona che si affida a noi.

L'Odontoiatria Conservativa si occupa della diagnosi, della cura delle patologie dentali e di tutto l'apparato orale e di ripristinare la funzione dentale nella sua interezza attraverso otturazioni, intarsi, terapie canalari che vengono normalmente eseguite nel nostro studio.
Ovviamente il nostro primario obiettivo è quello di prevenire il verificarsi di patologie cariose che obbligano poi a queste cure.

Importanti settori della riabilitazione dentale sono la Protesi e l'Implantologia con cui riusciamo a sostituire denti compromessi o rimpiazzare altri perduti utilizzando solo i migliori prodotti e le più aggiornate tecniche.
Le persone che hanno perso dei denti recuperano la capacità di masticare e possono sorridere con sicurezza, sapendo che i loro denti appaiono naturali e i contorni facciali ben conservati.
Gli impianti dentali hanno cambiato il modo di vivere delle persone. Con essi le persone hanno riacquistato la fiducia di mangiare, parlare, sorridere e apprezzare la vita.
Le ultime innovazioni nel campo dell'odontoiatria digitale permettono la realizzazione di manufatti protesici sempre più soddisfacenti sia dal punto di vista della durata, resistenza e della biocompatibilità che dell'estetica.

La Parodontologia  si occupa dei tessuti che circondano il dente e delle eventuali patologie come la perdita di supporto osseo o recessioni gengivali.
La parodontite è un’infiammazione dei tessuti parodontali, cioè l’insieme dei tessuti che uniscono i denti alle ossa mascellari, che si estende dalla gengiva all’osso ed al legamento parodontale, causandone una perdita progressiva. È una malattia molto diffusa. Si ritiene, infatti, che il 15% della popolazione soffra di parodontite severa (sesta malattia più diffusa al mondo) e circa il 50% della popolazione sopra i 35 anni possa esserne colpito nelle varie forme.
Questa malattia differisce dalla gengivite, perché quest’ultima non è associata a nessuna perdita di tessuto.
Lo sviluppo della parodontite dipende da fattori legati al paziente (es. la suscettibilità genetica del paziente) e fattori ambientali ( fattori esterni, che si possono modificare): i più noti sono scarsa igiene orale, fumo, diabete, stress.

La Patologia orale tratta  le lesioni patologiche del cavo orale come afte, macchie scure, candidosi, lesioni traumatiche, lichen planus, leucoplachia, secchezza orale, sindrome della bocca che brucia.Una corretta diagnosi è il necessario presupposto ad una cura efficace. Un percorso diagnostico per le diverse malattie della bocca può limitarsi all'esame obiettivo del cavo orale o richiedere esami microscopici dei tessuti, radiografie, prove funzionali, prelievi di sangue o test microbiologici.
I differenti trattamenti possono essere raggruppati in tre principali categorie, che non si escludono vicendevolmente, ma possono coesistere all'interno dello stesso piano di cura:
1.trattamenti medici: prescrizione di farmaci in grado di far guarire il paziente dalla malattia o di ridurre i disturbi che essa comporta;
2.trattamenti chirurgici: asportazione chirurgica della lesione, riservata ai casi per i quali non esiste una terapia medica o per lesioni destinate ad aumentare di grandezza nel tempo;
3.controlli periodici: per tutte le malattie che per la loro natura richiedono una costante monitorizzazione, come nel caso delle lesioni potenzialmente maligne.

Il Bruxismo  coinvolge  l’apparato  dentale  e  mandibolare  ma  diagnosticarlo  in  fase  precoce  non  è semplice: spesso  il  paziente  non  si  accorge  di  soffrirne  e,  a  volte,lo  stesso  dentista  può avere  difficoltà  a  individuarlo.Rappresenta  un disturbo  oggi  particolarmente ricorrente. A  favorirne l’insorgenza possono  essere fattori  psicologici  e  neurologici  ma anche stili  di  vita  poco salubri: il  consumo  di  alcool  e  caffeina,  il  fumo,  lo  stress  e i  ritmi convulsi che ormai contraddistinguono le nostre giornate.
Colpisce tutte le età, compresi i bambini, con un trend che negli ultimi anni, ha visto  aumentare la  sua incidenza  nella popolazione mondiale.
E’ un disturbo poco conosciuto e spesso sottostimato, sia dal  paziente che dall’odontoiatra. Può  manifestarsi  con  il serramento  e  digrignamento  dei  denti ma anche in una forma più “subdola”, detta serramento  mandibolare, che  induce  a  mantenere i muscoli rigidi,in  una  posizione  fissa,senza  alcun  contatto  dentale.

Studio dentistico Vitali
corso Europa 209 - 20017 Rho (Mi)
tel. 029312497
Studio dentistico Vitali
via Petrarca 16 - 20123 Milano (Mi)
tel. 024982696

Powered by: 

X

Right Click

No right click